NOI NON ABBIAMO FIDUCIA E VOTEREMO

S I

AL REFERENDUM PER ARRESTARE IL PROGRAMMA NUCLEARE

E  VOI ???

ECCO QUELLO CHE AVRESTE SEMPRE VOLUTO SAPERE SUL NUCLEARE….

Dicono che le centrali nucleari sono necessarie per evitare un black-out…
ma non che in Italia ci sono molte più centrali inutilizzate o sottoutilizzate che negli altri paesi europei e che queste hanno una potenza largamente superiore ai bisogni.

Dicono che l’elettricità nucleare sarebbe molto più economica di quella prodotta con fonti fossili…
ma non che in altri paesi senza nucleare (come l’Austria), con poco (Germania, 22% dell’elettricità) o con tanto (Francia, 77%) l’elettricità costa circa la stessa cifra e, quindi, il costo non dipende dal contributo nucleare.

Dicono che l’energia nucleare ridurrebbe la dipendenza energetica dall’estero…
ma non che i 4 reattori EPR sostituirebbero solo il 2% dei combustibili fossili importati in Italia. Inoltre le miniere di uranio si trovano in Niger, Kazakistan, Australia.

Dicono che l’energia nucleare diminuirebbe le emissioni di CO2 , aiutando così l’ambiente…
. ma non che questa riduzione sarebbe pari al 2% e che ingenti quantità di acqua sarebbe inquinata nell’estrazione dell’uranio e sottratta ad altri usi come l’agricoltura durante la costruzione e funzionamento dei reattori

Dicono che l’energia nucleare garantirebbe una produzione illimitata di energia…
. ma non che le riserve di uranio permetterebbero il funzionamento delle centrali attuali solo per circa 60 anni.

Dicono che le centrali nucleari sono sicure…
ma non che in Germania i bambini che vivono in un raggio di 5 km attorno alle centrali si ammalano di leucemia 2 volte in più rispetto agli altri bambini.

Dicono che si conosce e si controlla il ciclo del combustibile nucleare…
ma non quali siano le condizioni di lavoro nelle miniere d’uranio; non dicono nemmeno cosa si debba fare delle scorie… perché non lo sanno! E quando le stoccano in depositi profondi (ad esempio Asse, in Germania) devono poi ricredersi pochi anni dopo e svuotare il deposito.

Dicono che la costruzione di centrali nucleari porta lavoro…
ma non che in Germania circa 300.000 persone lavorano stabilmente nel settore delle energie rinnovabili, contro le poche centinaia necessarie per la gestione di una centrale nucleare.

PER FIRMARE ON-LINE:
http://www.csenonuke.altervista.org/index.php/votero-si-contro-il-nucleare.html


Il quesito referendario sul tema del nucleare è molto articolato e complesso, punta a cancellare circa 70 norme contenute nei provvedimenti che consentono la riapertura delle centrali per la produzione di energia nucleare in Italia. In particolare si tratta: di parte della legge 6 agosto 2008 n. 133 che affida al Governo la definizione della Strategia Energetica Nazionale comprendente il rilancio del nucleare; di alcuni articoli della legge 99/2009 “Disposizioni per lo sviluppo e l’internazionalizzazione delle imprese, nonché in materia di energia”; del conseguente decreto 31/2010 “Disciplina della localizzazione, della realizzazione e dell’esercizio nel territorio nazionale di impianti di produzione di energia elettrica nucleare, di impianti di fabbricazione del combustibile nucleare, dei sistemi di stoccaggio del combustibile irraggiato e dei rifiuti radioattivi, nonché misure compensative e campagne informative al pubblico, a norma dell’art. 25 della legge 23 luglio 2009, n. 99.

http://www.csenonuke.altervista.org/

csenonuke@gmail.com


Condividi